Dio è nostro amico!

Innalzo, oggi, la mia voce, affinché le mie parole, seminate nell’aria,

servano di lode perpetua a Te, Dio, Autore della mia vita,

della mia anima, del mio cuore!

 

Vorrei che l’intero universo, coi pianeti, gli astri e gli innumerevoli sistemi stellari

fosse un’immensa distesa, pulita e brillante, dove poter scrivere il nome di Dio!

 

Vorrei che la mia voce fosse più potente di mille tuoni e più forte del rumore del mare,

più terribile del boato dei vulcani, per dire soltanto: Dio!

 

Vorrei che il mio cuore fosse grande come il cielo, puro come quello degli angeli,

semplice come quello delle colombe, per imprimervi il nome di Dio!

 

Ma siccome tutta questa grandezza che sogno in me, piccolo uomo,

non può adesso diventare realtà, mi accontento di quel poco che sono…

 

Ma… perché tacere? Perché nasconderlo?

 

Perché non usare le mie capacità e gridare al mondo intero,

manifestando ai quattro venti le meraviglie di Dio?

Perché non dire alla gente e a tutti quelli che vogliono ascoltare:

vedete chi sono gli uomini? Vedete quanto male riescono a fare?

Vedete la miseria che li trascina nel fango?

 

Ma tutto questo non vi turbi!

Meravigliatevi, piuttosto, poiché, malgrado tutto ciò, possiamo possedere l’amore di Dio!

Dio è nostro amico!

Scompaia il sole, evapori il mare! Dio ci ama!

 

Ama me! Ama te! Ama tutti d’un amore tale che, se il mondo intero lo capisse,

tutte le creature impazzirebbero e griderebbero di stupore.

 

E ancora… Dio ci ama a tal punto che gli angeli stessi ne restano confusi! 

E’ grande la misericordia di Dio!

Amare me, essere mio amico, mio fratello, mio padre, mio maestro...

Essere Egli Dio, e io… rimanere ciò che sono!

 

Come non impazzire?

Com’è possibile vivere, mangiare, dormire, parlare e trattare con tutti?

Com’è possibile, Signore?

 

Lo so, me l’hai spiegato: è per miracolo della tua Grazia.

 

(tratto dagli scritti di S. Rafael Arnaiz, monaco spagnolo)

 

 

SCARICA IL PDF

    

universo 1280x640

universo32